Blog: http://giuseppeclemente.ilcannocchiale.it

Una maggioranza tutta in famiglia!

Ennesima figuraccia per la mia città. Questa volta è "La Repubblica" a parlare di quel che sta accadendo a Palazzo di Città ("Dallas a Altamura, padri figli nipoti tutti in giunta" di Ilaria Ficarella). La settimana scorsa l'ennesima nomina "familiaristica" del sindaco: in Giunta entra un 24enne figlio di una consigliera comunale.
Dopo zii, consuoceri, nipoti e fratelli, abbiamo pure un fliglio d'arte...
Riporto di seguito un volantino dell'opposizione distribuito nei giorni scorsi.

________________________________________________________________________________
"Dopo fratelli, cugini, nipoti, zii, soci e consuoceri,tocca ai figli dei Consiglieri Comunali che,dalla sera alla mattina, diventano assessori  
IL SINDACO STACCA E I PARTITI DI CENTRODESTRASI PREOCCUPANO DELLE FAMIGLIE… LE PROPRIE !! 

È ormai certo, le prove sono evidenti: l’Amministrazione Stacca ha superato i confini della realtà per spingersi a tutta velocità nella dimensione del mito. Non riusciamo che a definire “mitico” un Sindaco (Mario Stacca) che nomina assessore il figlio di una consigliera comunale della sua maggioranza di Centrodestra. Il ragazzo, che siamo certi si formerà, ha quale segno distintivo quello di essere un perfetto sconosciuto, senza alcuna esperienza politica, amministrativa o lavorativa. Figlio d’arte, però! E per il Sindaco Stacca il vincolo di sangue, “l’appartenere a…” conta ben più di un solido curriculum e di capacità acclarate. La famiglia prima di tutto! O, meglio, la propria famiglia!!
 
Non siamo affatto sorpresi. Del resto come sorprendersi dopo che, in poco più di un anno di amministrazione, lo stesso Sindaco:

1) è stato capace di nominare, revocare e rinominare nell’arco di un mese due assessori di Alleanza Nazionale, prima definiti quasi dei ricattatori e poi rimessi al loro posto senza una spiegazione;
2) si è accorto solo a cose fatte che uno dei suoi assessori era in palese conflitto d’interesse in merito ad un sostanzioso provvedimento urbanistico;
3) ha scambiato un posto di assessore con la nomina (retribuita) alla presidenza di una società controllata dal Comune;
4) ha “dimesso” un assessore per poi nominarlo nuovamente dopo pochi giorni;
5) ha fatto finta di nulla quando un suo assessore è stato coinvolto in una vicenda di presunte tangenti non ancora chiarita.
 

Dunque perché sorprendersi, ora, se il figlio di una consigliera comunale viene nominato assessore
– dalla sera alla mattina, senza una spiegazione, senza una motivazione – dal Sindaco Stacca? È tutto normale per amministratori che non hanno minimamente idea di cosa siano non solo politica, buon governo e trasparenza, ma nemmeno decoro e dignità. Un solo dubbio ci assale: ma cosa avrà fatto di male questo ragazzo, sinora ignaro ed incolpevole, per meritarsi una simile punizione, finire a fare l’assessore in una simile compagine amministrativa?! Gli siamo vicini, preoccupati per la sua educazione e per il suo futuro.
 Per il resto, da questo mitico Sindaco (un tempo prometteva – ma ha già dimenticato tutto – che si sarebbe dimesso, piuttosto che subire o accettare ricatti!!) e dai fantastici 4 che spadroneggiano in Comune, da queste menti gloriose e feconde, aspettiamo ora il prossimo colpo di teatro." 

Altamura, 7 ottobre 2006
    

Democratici di Sinistra – D.L.
La Margherita - Rifondazione Comunista - Socialisti Democratici Italiani - Socialisti Autonomisti - Italia dei Valori - Comunisti Italiani - Verdi – Udeur - Aria Fresca

________________________________________________________________________________

Pubblicato il 10/10/2006 alle 12.0 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web